Anime Italia - Recensione: Ano Hana

Recensione: Ano Hana

Recensione: Ano Hana

 

Tutto il racconto è intriso di una morbida tristezza puntinata da fiori di lieve speranza.

 

Serie televisiva del 2011 prodotta da A-1 Pictures e diretta da Tatsuyuki Nagai.

 

Una storia fortemente emotiva che affronta vari temi quasi seinen tra cui i passaggi all’età adulta e alcuni dei problemi che tutti affrontano durante la formazione della propria personalità e del proprio carattere.

 

Cinque amici d’infanzia che si erano separati da piccoli in seguito alla tragica scomparsa della loro compagna di giochi Menma, si ritrovano dopo essere cresciuti. Nessuno di loro però è mai davvero riuscito a superare il tragico incidente.

 

I “Super Buster della Pace” era il nome che si erano dati da piccoli e Jintan, il capo, anni dopo la scomparsa dell’amica un giorno se la ritrova accanto. Soltanto lui può vederla e parlarle e Menma lo seguirà ovunque tenendogli compagnia e gli chiederà di esaudire un suo desiderio…

 

I cinque personaggi sono tutti ottimamente caratterizzati e con un grande spessore psicologico che si svelerà man mano durante la storia in una trama che continua a sorprendere in continuazione! Mai banale e ricca di cambiamenti e colpi di scena trattati con una maestria che fa specie.

 

Per gli amanti del genere assolutamente un anime da non perdere!

 

Recensione di: Daniele Caputo

Commenti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Menu Search Home / Dark / Light Account